Rivista – n.3-4 / 2006

2006 - n3/4
fotoL’EDITORIALE

Tutti al voto per il rinnovo del Consiglio Centrale dell’AIIG

Il Consiglio Centrale, organo di governo della nostra Associazione, con il 49° Convegno di Rimini, chiude il mandato quadriennale. Non mi soffermo su quanto è stato realizzato in questo arco di tempo, anche perché i due rapporti biennali predisposti dalla Segretaria nazionale (il secondo dei quali è pubblicato su questo numero della rivista, pp. 60-63, mentre il primo è ancora consultabile sul sito ) ne danno conto in maniera articolata. Voglio soltanto ricordare che abbiamo trascorso anni intensi e fecondi, durante i quali siamo stati impegnati ad aumentare il numero dei soci tornato a essere significativo (da 2996 a 3722)Il travaglio maggiore è stato quello legato alle vicende della Riforma della scuola; i nuovi scenari oggi prospettano ulteriori possibilità di intervento, mirato a ottenere per la nostra disciplina spazi ancor più significativi nei curricoli della secondaria di secondo grado, soprattutto negli istituti tecnici e professionali, che probabilmente dovranno essere rivisitati. Non intendo sottacere, però, i risultati positivi conseguiti, per i quali ringrazio tutti coloro che con me hanno collaborato e i Presidenti delle associazioni consorelle che mi hanno sostenuto.

Esprimo gratitudine a tutti i membri dei Consigli regionali e provinciali per il contributo di idee e per le iniziative poste in atto, ai Presidenti e Segretari costantemente contattatati attraverso la rete telematica (che, grazie all’impegno dei componenti dell’Ufficio sociale, siamo riusciti a impiantare e a rendere pienamente operativa), che hanno realizzato attività di notevole spessore culturale e formativo: a tutti loro si deve, in particolare, il successo riscosso dall’AIIG.

Durante l’Assemblea dei Soci, prevista nell’ambito del Congresso, si svolgerà lo scrutinio delle schede, che tutti i Soci sono chiamati a compilare con le proprie preferenze e a trasmettere in tempo utile. Il mio pressante invito è a una partecipazione compatta; un’alta percentuale di adesioni al voto rappresenta, infatti, un segnale forte di appartenenza all’AIIG, stimolo diretto per coloro che saranno chiamati a ricoprire l’incarico di Consigliere e indiretto per tutti i dirigenti locali. Alcuni Consiglieri uscenti hanno deciso di non ripresentare la candidatura per il prossimo quadriennio; sono la vicepresidente Carla Lanza e i consiglieri Alberto Melelli, Luciana Mocco e Alessandro Schiavi.

A loro va la nostra profonda gratitudine per l’importante lavoro svolto, in alcuni casi anche per più mandati. Gli altri Consiglieri hanno manifestato la disponibilità a continuare il servizio all’Associazione e sono candidati, come da Statuto, insieme ai soci proposti dalle Sezioni regionali.

A ciascuno va il mio ringraziamento per la disponibilità manifestata nei confronti dell’AIIG. L’augurio più grande, che esprimo facendomi portavoce del Consiglio Centrale uscente, è quello che l’Associazione continui a crescere in quantità di adesioni e in qualità del servizio offerto, sorretta dalla convinzione, condivisa dagli iscritti, dell’importanza della geografia e del coinvolgente interesse che deve saper suscitare nella scuola e nella società. Ai docenti un buon inizio di anno scolastico, a tutti il mio cordialissimo saluto.

Gino De Vecchis

indice

1. L’indice
2. Editoriale, di Carlo BrusaCONTRIBUTI

3. La città europea e la re-invenzione del contesto urbano: esempi di imprenditorialità urbana, di Joern Harfst

9. Geographia: historiae oculus et ancilla historiae, di Mauro Marrani
19. La cooperazione allo sviluppo nel quadro comunitario: quale ruolo?, di Elisa Bignante

24. Pianeta 12 Seveso, rubrica di Giorgio Nebbia
LABORATORIO DIDATTICO

26. La Geografia nel secondo ciclo dell’istruzione. Il sistema dei percorsi liceali, di Michele Stoppa

38. La didattica geo-museale. Il museo: ambiente d’apprendimento per la geografia, di Emilia Sarno

43. I Patrimoni di Comunità: cosa sono e come valorizzarli?, di Elena Vallino

45. L’essere umano nella evoluzione delle culture e delle civiltà a confronto con i problemi ambientali del Pianeta, di Piero Gagliardo

SPAZIO GIOVANI

46.
Il premio “Ambiente e sviluppo” del Ministero dell’Ambiente ad un nostro socio: Giuseppe Muti, di Davide Papotti

EVENTI E NOTE

47. “Paesaggio, ambiente e geografia. Una vita per una geografia attiva”, Giornata di studio in memoria di Giuseppe Barbieri, Firenze, Aula Magna di Palazzo Fenzi, 24 novembre 2005; “Turismo e sviluppo locale nelle aree montane”. Caramanico Terme (Pescara), 7-9 maggio
2006, di Davide Papotti

48. Il Cinquantenario della Sezione Lombardia, Milano, 8 marzo 2006, di Alessandro Schiavi, Giacomo Corna Pellegrini

49. L’ultimo lavoro di Luciano Buzzetti, di Francesco Bocchetti

50. Forum Social Mondial Polycentrique de Bamako, 19-23 gennaio 2006; Tradizioni e modernità in Africa. Forme associative e culture dei luoghi, Milano, 10 maggio 2006, di Sara Bin, Valerio Bini

51. L’Expo del Capitale Umano, dell’Innovazione e dell’Internazionalizzazione, Fieramilanocity, 15-18 marzo 2006, di Giovanni Giurco

51. “Italia-Cina. Un incontro di lunga durata”, Napoli, 24-26 maggio 2006, di Lida Viganoni

52. XI Edizione delle Giornate della Geografia,“Rischi e territorio nel mondo globale”, Udine, 24-26 maggio 2006, di Nadia Carestiato

53. L’Abruzzo “diverso”. Territori in cambiamento: 50a Escursione Geografica Interuniversitaria, 29 giugno-2 luglio 2006, di Marcello Tadini

53. Gorizia Nova – Model Plan, Modelli per lo sviluppo sostenibile nell’area di confine, Trieste, 16 giugno 2006, di Tiziana Calossi

54. Amerigo Vespucci nelle scuole tra storia e geografia, Società Geografica Italiana, 29-31 maggio 2006, di Miriam Marta

54. “Territorialità. Necessità di regole condivise e nuovi vissuti territoriali”, Rovigo, 8-9 giugno 2006, di Chiara Pasquato

55. “Lo sviluppo regionale della Puglia e del Languedoc-Roussillon tra passato e presente”, Bari, 16 marzo 2006, di Rosalina Grumo

55. UNESCO. Istituita la Settimana Nazionale dell’Educazione all’Energia Sostenibile, 6-12 novembre 2006, di Angela Mazzocchi

56. Recensioni e segnalazioni

60. Vita dell’Associazione
Copertina

Inserto fronte e retro:

IL TELERILEVAMENTO PER L’OSSERVAZIONE DEL NOSTRO PIANETA DALLO SPAZIO

Maurizio FEA, European Space Agency (ESA) – ESRIN, Frascati

Boxed
Wide

Main Background

Color Scheme