Rivista – n.5 / 2004

2004 - n5
foto

L’EDITORIALE

Tutti a Padova per il Convegno del Cinquantenario dell’AIIG, 14-17 ottobre

Un invito a chi opera nelle Università
Il numero di settembre-ottobre 2004 di Ambiente Società Territorio – Geografia nelle scuole si segnala per gli articoli di alcuni autorevoli colleghi che, oltre al ben noto valore della ricerca scientifica, vantano una grande esperienza nell’insegnamento della nostra disciplina dedicato a un numero importante di studenti che hanno avuto la fortuna di appassionarsi alla Geografia partecipando alle loro lezioni. Inoltre, seguendo l’esempio dei rispettivi maestri, “padri fondatori” dell’AIIG, si sono impegnati nella nostra Associazione, ovviamente sempre a titolo volontaristico, guidando escursioni, tenendo relazioni a convegni nazionali e a diversi corsi di aggiornamento, scrivendo articoli per la rivista. I loro scritti sono un contributo a quel “dialogo tra generazioni nella produzione e riproduzione del sapere geografico” che è il tema ispiratore del XXIX Congresso Geografico Italiano. Per questo è sembrato opportuno mettere a disposizione dei partecipanti il numero di settembre-ottobre di Ambiente Società Territorio – Geografia nelle scuole, visto che, negli ultimi anni, sono sempre più numerosi i geografi universitari i quali non sono più, o non sono ancora diventati, soci dell’AIIG. Tramite questo periodico invitiamo tutti i colleghi a partecipare dal 14 al 17 ottobre 2004 al 47° Convegno nazionale dell’AIIG e contiamo molto sulla loro iscrizione e sul loro impegno per la crescita dell’Associazione che si collega alla didattica della disciplina nella quale tutti siamo impegnati. Diventerà così operativa quella “concomitanza funzionale” fra AGeI e AIIG della quale ha scritto il prof. Alberto Di Blasi, presidente dell’AGeI, sul numero di gennaio-febbraio 2004. La rivista è aperta alla collaborazione di tutti i geografi e, uscendo puntualmente ogni due mesi, vuole essere una fonte tempestiva di informazioni sulla vita della comunità con particolare attenzione alle più recenti pubblicazioni di interesse didattico e generale e alle principali manifestazioni scientifiche di cui diffonde sia i programmi, sia, nel numero immediatamente successivo alle medesime, una segnalazione delle attività svolte.

Una proposta per gli altri docenti
Dopo aver dato rilievo – nel numero di gennaiofebbraio 2004 – all’Anno Internazionale del Riso e, in quelli di marzo-aprile e di maggiosettembre, all’allargamento dell’Unione Europea, la scelta di dedicare un numero interamente alla didattica, toccando tutti gli ordini di scuola, è apparsa opportuna per un periodo dell’anno in cui stanno iniziando sia i corsi nelle scuole e nelle università, sia le attività di aggiornamento e sperimentazione didattica. Si segnala in particolare l’8° Corso Nazionale di aggiornamento associato al 47° Convegno dell’ottobre 2004 a Padova. Le nostre attività si attuano su tutto il territorio nazionale e si fondano sull’impegno disinteressato di dirigenti (si vedano le indicazioni delle sezioni regionali e provinciali riportate nei vari numeri della rivista) e iscritti che lavorano nelle scuole di ogni ordine e grado. Un esempio, sia pure incompleto, di tale impegno è fornito dalla rubrica “Vita dell’Associazione” contenuta in ogni numero di Ambiente Società Territorio-Geografia nelle scuole. Ulteriori informazioni possono essere desunte dal sito nazionale dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia ( con i relativi link delle varie sezioni regionali e provinciali) nata esattamente cinquant’anni fa a Padova durante il XVI Congresso Geografico Italiano. Proprio per questo ci ritroveremo in quella città, che vanta una delle più prestigiose e antiche scuole italiane di geografia, per il 47° Convegno Nazionale. Non si tratta solo di celebrare degnamente una ricorrenza di notevole importanza nella storia della nostra comunità disciplinare, ma di rilanciare la nostra attività per migliorare la qualità e l’efficacia della didattica ad ogni livello.

Carlo Brusa

indice

1. L’indice
2. Editoriale, di Carlo Brusa

CONTRIBUTI

3. Didattica geografica universitaria: il gioco della multiprospettiva, di Adalberto Vallega

10. Per insegnare una geografia dei valori e delle trasformazioni territoriali, di Giuseppe Dematteis

15. Dentro, fuori, al di là dei nuovi programmi, di Carmelo Formica

19. Per insegnare la Geografia bisogna amare il mondo, di Giacomo Corna Pellegrini

21. L’Italia in Europa ritorna a Trieste, di Paola Pagnini

23. La scuola “laboratorio” per l’incontro fra culture, di Elena Besozzi

27. “I padri fondatori dell’ecologia”, rubrica di Giorgio Nebbia

 

LABORATORIO DIDATTICO

28. Paesaggio vulcanico, di Claudio Caputo e Lina Davoli

30. L’evoluzione morfologica del Vesuvio nel XX secolo, di Cristiano Pesaresi

32. Riforma della scuola secondaria di primo grado e didattica della Geografia, di Maria Teresa di Palma

35. Considerazioni sull’insegnamento della Geografia e della Storia, di Fabio Lando

36. Immaginazione ed immagini nella didattica della Geografia, di Elena dell’Agnese

40. Il settimo centenario della nascita di Francesco Petrarca: Homo Europeus, di Renata Ballerio

EVENTI E NOTE

42. Convegno Internazionale: “Le ricchezze dell’Africa. Territori, popoli, culture”. Milano, 13 maggio 2004, di Davide Papotti

42. Incontro: “Napoli 2004: lo sviluppo locale. Metodologie e politiche”. Napoli, 20-21 maggio 2004, di Davide Papotti

43. Convegno Internazionale: “Il turismo tra sviluppo locale e cooperazione interregionale”. Rimini, 28-30 maggio 2004, di Lucia Masotti

43. Incontro: “La Geografia del Gusto: arte culinaria e sapori del buono”. Atessa (Chieti), 19 giugno 2004, di Barbara Staniscia

44. Escursione didattica nelle province di Reggio Emilia, Mantova, Parma, Cremona. 26-27 giugno 2004, di Sara Bin

44. In memoria di Anna Segre

45. Recensioni e segnalazioni

47. Vita dell’Associazione
Copertina

Inserto fronte e retro:

IL TELERILEVAMENTO PER L’OSSERVAZIONE DEL NOSTRO PIANETA DALLO SPAZIO

Maurizio FEA, European Space Agency (ESA) – ESRIN, Frascati

Boxed
Wide

Main Background

Color Scheme